Gesu dona leucarestia

 

Il Nome di Gesù significa: il Salvatore, Colui che salva, Dio è Salvezza. Ebbene, vogliamo essere salvati? Sì! Allora rivolgiamoci con fiducia a Gesù e Lui ci guiderà lungo la strada della salvezza, per vie che solo Lui conosce. E quando batterà l’ora della morte, la paura si dissolverà, perché saremo portati dagli angeli nella Casa del Padre, nel Regno dei Cieli, in Paradiso.
Non smettiamo mai di pregare il Signore, chiedendoGli aiuto e salvezza. Oh, quanti problemi ci affliggono, quante distrazioni, quante passioni, quanti peccati... Eh sì, diciamolo pure chiaramente: siamo dei peccatori. Una invocazione tanto cara al Cristianesimo Orientale è la seguente: “Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore!” Certi monaci e non la ripetono spessissimo, a volte quasi continuamente.

Perché dovremmo sempre invocare il Signore, anche quando le cose “ci vanno bene”? Innanzitutto perché Lui ci ama e, così facendo, Gli dimostriamo il nostro amore. E se noi rimaniamo in Lui, avremo la salvezza eterna, la vita eterna in Dio, con Dio e per Dio. Vi pare forse poco?

Un giorno udii un sacerdote paragonare la preghiera allo stare al sole: se non prendiamo il sole non ci abbronziamo; e la famosa “tintarella” richiede pazienza, occorre infatti stare al sole e, se necessario, prepararci spalmandoci sulla pelle un’opportuna crema protettiva. Così dice il salmista: “Il Tuo Volto, Signore, io cerco. Non nascondermi il Tuo Volto.” Abbronziamoci dunque dinanzi al Volto del Signore, che è “Sole di giustizia”. Lui ci purificherà dai nostri peccati, piccoli e grandi, per essere meno indegni di comparire, un giorno, alla Sua Presenza. Naturalmente il Signore è sempre con noi ma, come sta scritto: un giorno Lo vedremo “Così come Egli è”. Prepariamoci dunque all’incontro con lo Sposo per eccellenza, che non fa preferenze di persona, ma distribuisce abbondantemente la Sua Grazia e i Suoi Doni a tutti i Suoi figli, anche se non sempre sono “di buona volontà”. Facciamo dunque quest’atto di umiltà, che può donarci la Salvezza Eterna: chiniamo il capo di fronte a Gesù e diciamoGli: “Sei Tu la mia vita e la mia salvezza, aiutarmi ad amarTi e così Ti amerò per sempre.”

Sta scritto: “Lasciatevi riconciliare con Dio”. Abbandoniamoci dunque, cercando di peccare il meno possibile, e lasciamoci così salvare.